Quella del 1964 era la quinta edizione della Coppa Intercontinentale, che metteva di fronte i vincitori della Coppa dei Campioni e i loro omologhi sudamericani, vincitori della CopaLibertadores.

Quella edizione fu un lungo romanzo cui parteciparono l’Inter, che in finale di Coppa dei Campioni aveva superato il Real Madrid nell’entusiasmante finale di Vienna (3-1), e gli argentini dell’Independiente di Avellaneda, che nella doppia finale di Libertadores avevano avuto ragione degli uruguaiani del Nacional di Montevideo (0-0, 1-0).

Andata in Sudamerica

Quell’Intercontinentale vide il suo primo atto in Argentina il 9 settembre, il match fu intenso ed equilibrato fino all’infortunio del terzino Tomas Rolan che lasciò i suoi in dieci. Nonostante l’inferiorità numerica, però, nella ripresa gli argentini riuscirono a passare grazie al gol di Mario Rodriguez favorito da un errore di Giuliano Sarti.

Il ritorno

Nel ritorno a Milano, il 23 settembre, i nerazzurri partirono subito all’attacco, pareggiarono i conti con un destro di Sandro Mazzola e si portarono in vantaggio con un colpo di testa di Mariolino Corso, tutto nel primo tempo. Il resto della gara scivolò con pochi sussulti, il regolamento dell’epoca prevedeva la “bella”, nell’alternanza Europa – Sud America quell’anno toccò a Madrid ospitare lo spareggio.

Sotto la pioggia e con un ambiente ostile agli italiani, che pochi mesi prima avevano vinto proprio contro il Real, l’Inter diede vita ad una grande prestazione, contro un avversario superiore fisicamente, applicando i più ferrei dettami del suo allenatore, Helenio Herrera, difesa solida e contropiede pungente, con Sarti che si riscattò, Mazzola e Corso a folleggiare, l’Inter resistette e si andò ai supplementari.

Sempre il regolamento dell’epoca prevedeva di dichiarare vincitrice, al termine degli stessi, la squadra che aveva segnato di più, in questo caso proprio l’Inter, ma qui i nerazzurri piazzarono il colpo: lungo cross di Aurelio Milani, sponda di Joaquin Peirò e sinistro vincente di Corso. Così l’Inter vinse la sua prima Coppa Intercontinentale, la prima anche per l’Italia.

Il tabellino

INTER – INDEPENDIENTE 1-0

Madrid – Stadio “S. Bernabeu” – 26 settembre 1964

Inter: Sarti, Malatrasi, Facchetti, Tagnin, Guarneri, Picchi, Domenghini, Peirò, Milani, Suarez, Corso. All.: Helenio Herrera

Independiente: Santoro, German, Decaria, Paflik, Acevedo, Maldonado, Bernao, Prospitti, Suarez, Rodriguez, Savoy. All.: Manuel Giudice

Arbitro: José Maria Oritz de Mendibil (Spagna)

Marcatori: 110’ Corso (Int)

Potrebbe interessarti

Tanti auguri D10S: oggi compie 60 anni Diego Armando Maradona

Scrivere un ricordo di Diego Armando Maradona il giorno del suo sessantesimo compleanno di…