L’edizione del 2014 del campionato mondiale si svolgeva in Brasile sessantaquattro anni dopo quella passata alla storia per il Maracanaço. Le attese di tutta una nazione erano per lavare quella che era considerata una vera onta, ma la storia e il destino erano in agguato e scrissero una pagina anche peggiore per i sudamericani. All’ultimo atto giunsero Argentina e Germania per quella che ancora è la finale più giocata nella storia della competizione (tre volta). Gli albiceleste, affidatisi al talento dei singoli, e soprattutto di Leo Messi, superato agevolmente il girone, incontrarono non poche difficoltà nella fase a eliminazione diretta, superando per 1-0 Svizzera e Belgio, e l’Olanda ai rigori in semifinale (0-0, 4-2 dcr). Con altrettanta facilità la Germania superò il girone, alla seconda fase affrontò e superò Algeria (2-1) e Francia (1-0), per ritrovarsi i padroni di casa in semifinale, che si trasformò in una nuova tragedia per il Brasile, il Mineiraço, e in un trionfo d’altri tempi per i tedeschi (7-1).

La finale

Queste premesse facevano pensare ad una finale spettacolare, in realtà tedeschi e platensi si affrontarono in maniera guardinga, crearono poche occasioni e il risultato non si schiodò dal nulla di fatto. Stessa sorte sembravano dover avere i supplementari, quando tutti pensavano ai rigori fu André Schurrle a mettere l’assist giusto sfruttato nel migliore dei modi da Mario Gotze. Con un gol costruito dai giocatori entrati dalla panchina, per l’ennesima delusione di Messi in nazionale, la Germania divenne per la quarta volta campione del mondo, prima volta di un’europea in Sud America.

Il tabellino

GERMANIA – ARGENTINA 1-0 (dts)

Rio de Janeiro – Estadio Maracanà – 13 luglio 2014 – ore 16.00

Germania: Neuer, Lahm, Boateng, Hummels, Howedes, Kramer (31’ Schurrle), Schweinsteiger, Muller, Kroos, Ozil (120’ Mertesacher), Klose (88’ Gotze). CT; Joachim Low

Argentina: Romero, Zabaleta, Demichelis, Garay, Rojo, Perez (86’ Gago), Mascherano, Biglia, Lavezzi (46’ Aguero), Messi, Higuain (78’ Palacio). CT: Alejandro Sabella

Arbitro: Nicola Rizzoli (Ita)

Ammoniti: Schweinsteiger (Ger), Howedes (Ger), Mascherano (Arg), Aguero (Arg)

Marcatori: 113’ Gotze (Ger)

Il video

Ecco gli highlights della finale di Rio de Janeiro, che vide la Germania sul tetto del mondo.

Potrebbe interessarti

Accadde Oggi | 12 agosto 2014: derby spagnolo in Supercoppa

Fu ancora un derby spagnolo quello che caratterizzò l’assegnazione della Supercoppa europe…