In quei lontani Anni Cinquanta pochi credevano, forse, che la Coppa dei Campioni, poi Champions League, sarebbe diventata il torneo per club più prestigioso del mondo. Da poco spenti gli echi di guerra, in un’Europa apparentemente unita e pacificata, fu al giornalista francese Gabriel Hanot di France Football che venne l’idea della competizione.

In quella prima edizione arrivarono in finale il Real Madrid, la squadra più forte dell’epoca, e i francesi dello Stade Reims, per cui questi ultimi giocavano quasi in casa la finale, che si svolse a Parigi. Si affrontavano due squadre che avevano nei reparti di attacco i loro punti di forza, Alfredo Di Stefano, Francisco Gento e Hector Rial per gli iberici, René Bliard e Raymond Kopa per i transalpini, e fu subito spettacolo. I francesi andarono in vantaggio con Michel Leblond e Jean Templin, gli spagnoli rimontarono con Di Stefano e Rial per il due a due con cui si chiuse il primo tempo. La musica non cambiò nella ripresa, ancora francesi avanti con Michel Hidalgo, poi pareggio di Marquitos e definitivo quattro a tre di Rial.

Il tabellino

Così il Real Madrid vinse la sua prima delle tredici Coppe dei Campioni:

Parigi – Parco dei Principi – 13 giugno 1956 – ore 18.00

Real Madrid: Alonso, Atienza, Marquitos, Lesmes, Muñoz, Zarraga, Joseito, Marchal, Di Stefano, Rial, Gento. All.: José Villalonga

Stade Reims: Jacquet, Zimny, Jonquet, Giraudo, Leblond, Siatka, Hidalgo, Glovacki, Kopa, Bliard, Templin. All.: Albert Batteux

Arbitro: Arthur Edward Ellis (Inghilterra)

Marcatori: 6’ Leblond (Sta), 10’ Templin (Sta), 14’ Di Stefano (Rma), 30’ Rial (Rma), 62’ Hidalgo (Sta), 67’ Marquitos (Rma), 79’ Rial (Rma)

Potrebbe interessarti

Accadde Oggi | 3 luglio 1990: Maradona porta in finale l’Argentina nella sua Napoli

C’erano tanti sogni che aspettavano di realizzarsi durante le Notti Magiche al mondiale di…