“Triscatto” delle formazioni italiane in Champions League, brave a risalire la china dopo la prima giornata col freno tirato. Ad aprire le danze europee è il Napoli di Sarri, che ha colpito tre volte la difesa ballerina del Feyenoord. A segno l’intero tridente azzurro, prima con Insigne, che ha dedicato la rete a Milik, poi con Mertens e infine Callejon. Tre gol e tre punti che non soddisfano pienamente Sarri, infuriatosi negli spogliatoi per la leggerezza della difesa che ha concesso un gol al Feyenoord nel finale. Tre punti anche per la Roma, più sofferti del previsto, contro un buon Qarabag a Baku. Continua l’ottimo momento di forma per Edin Dzeko, in rete per la settima volta in altrettante presenze. Vince anche la vecchia signora con Gonzalo Higuain, partito dalla panchina per la seconda gara consecutiva. L’argentino entra in campo dopo un’ora di gioco e in dieci minuti sblocca la gara, chiusa poi da Mario Mandzukic a dieci minuti dalla fine. Prossimo turno decisamente più impegnativo per le nostre compagini, soprattutto per Napoli e Roma, impegnate in trasferta sul campo di Manchester City e Chelsea. Mentre la Juventus ospiterà lo Sporting di Lisbona all’Allianz Stadium.

Check Also

Russia 2018: “Grandi incertezze”

Rimandate alla seconda prova quasi tutte le grandi nel primo weekend Mondiale, subito ricc…