NAPOLI – LAZIO 4-1

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Tonelli, Koulibaly, Mario Rui; Allan (81′ Rog), Jorginho, Hamsik (46′ Zielinsky); Callejon (84′ Maggio), Mertens , Insigne. A disp.: Rafael, Sepe, Machach, Albiol, Ounas, Diawara . All. Sarri

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva (68′ Nani), Milinkovic-Savic, Lulic (61′ Lukaku); Luis Alberto (61′ Caicedo), Immobile. A disp.: Guerrieri, Vargic, Patric, Basta, Bastos, Caceres, Luiz Felipe, Murgia. All. Inzaghi

Arbitro: Banti

Guardalinee: Vuoto-Peretti

Quarto uomo: Pinzani

Var: Damato

Assistente Var: Tegoni

Ammoniti: 43′ Lucas Leiva (L), 45′ Milinkovic-Savic (L), 63′ De Vrij (L)

Marcatori: 3′ De Vrij (L), 43′ Callejon (N), 54′ Wallace (aut.), 56′ Zielinsky (N), 73′ Mertens (N)

Espulsi: 44′ Sarri (N)

Rec: 2′ pt; 2′ st

Il Napoli ospita la Lazio al “San Paolo” e continua la lotta scudetto. La Juventus viaggia veloce e la media punti è molto alta. L’obiettivo è fare bottino pieno per non perdere il primato. Mister Sarri perde Ghuolam per infortunio ma recupera Mertens e schiera Tonelli. Tra i pali confermato Reina. In difesa il tecnico azzurro propone sugli esterni Hysaj e Mario Rui. Al centro la coppia Tonelli-Koulibaly. In mediana vediamo le conferme Allan, Jorginho ed Hamsik. L’attacco manca della sua prima punta. Callejon e Insigne supportano

Mister Inzaghi propone il 3-5-1-1. Tra i pali vediamo la conferma Strakosha. In difesa mister Inzaghi schiera le conferme Wallace, De Vrij e Radu. In mediana Marusic e Lulic supportano il trio Parolo, Lucas Leiva e Milinkovic-Savic. In attacco Luis Alberto si posiziona alle spalle di Immobile. Inizia la gara e gli ospiti attaccano senza difficoltà. Infatti al 3′ di gioco arriva il gol della Lazio. De Vrij su assist di Immobile s’invola in area e batte Reina nell’angolino senza difficoltà. Il Napoli prova più volte a reagire ma gli ospiti chiudono tutti gli spazi. Infatti al 15′ Hamsik viene fermato al limite dell’area. Al 21′ è ancora Hamsik a tentare il tiro dalla distanza. La palla si perde sul fondo. Magia di Insigne al 23′. L’attaccante partenopeo recupera palla sulla fascia e dalla sinistra tenta un pallonetto a Strakosha. La palla finisce fuori di poco. Al 29′ brivido per gli azzurri. Parolo di testa tenta la conclusione in area. La palla finisce alta sopra la traversa. Al 39′ Insigne a tu per tu con Strakosha calcia ma l’estremo difensore delle aquile blocca senza difficoltà. Al 43′ Callejon pareggia i conti. L’andaluso viene lasciato da solo in area e batte Strakosha senza difficoltà. Al 44′ viene espulso mister Sarri. Al 50′ Insigne si divora una clamorosa occasione da gol. Al 54′ arriva il gol degli azzurri. Wallace realizza un clamoroso autogol. Al 56′ arriva il terzo gol dei padroni di casa. Mario Rui crossa verso l’area ma il pallone viene deviato da un giocatore avversario. La sfera rimbalza e finisce sui piedi si Zielinsky che insacca in rete. Al 73′ il Napoli realizza il quarto gol. A metterci la firma è Dries Mertens. All’83’ ci prova Callejon dalla distanza. La palla si perde sul fondo. Il Napoli si difende fino allo scadere. Il match termine con il risultato di 4-1 per i padroni di casa.

Check Also

Dilettanti, saltano due panchine

Siamo ormai a stagione inoltrata e non ci si deve meravigliare se ogni settimana bisogna f…