Gragnano, Campana continua la scalata

Scritto da il 6 novembre 2017
Print Friendly

GRAGNANO (NA) – Un Gragnano tonico e vivace piega nel finale la resistenza della Sporting Fulgor. Una vittoria per due a zero, grazie alle reti di capitan Martone e Gassama, che rappresenta la quarta vittoria nelle ultime cinque gare per la squadra di Rosario Campana, squalificato e sostituito in panchina dal vice Luigi Fumo.

Lo staff tecnico gialloblù conferma in blocco la formazione vittoriosa a Picerno con Giordano tra i pali, La Monica e Chiariello sugli esterni in difesa ed al centro capitan Martone e Baratto. Il terzetto di centrocampo è formato da Franco, Gatto e Formisano mentre davanti ci sono Napolitano e Cioffi ai lati di Gassama. La Sporting Fulgor, con il presidente Mauro Lanza in panchina, si schiera con un classico 4-4-2. In porta c’è Figliola mentre la difesa è formata, da destra a sinistra, da Donvito, Basta, il capitano Lenoci e Rizzi. Gli esterni di centrocampo sono Marzio a destra e Petitti a sinistra mentre al centro agiscono Cifarelli e Guadalupi. Tandem d’attacco Savasta – Cesareo.

Il primo tempo è sostanzialmente un monologo del Gragnano che però non riesce a sfondare. Al 14’ il primo tentativo è di Gatto dai venticinque metri, palla a lato. Cinque minuti più tardi il portiere Figliola si esalta sul destro dal limite di un ottimo Formisano. Tra il 23’ ed il 27’ è la volta di Gassama che trova nuovamente attento il portiere avversario. Poco dopo la mezz’ora lo stesso Figliola non è perfetto sul tiro dalla distanza di Gatto, Cioffi si avventa sul pallone ma sotto misura calcia sopra la traversa. L’ultima emozione è proprio allo scadere quando La Monica, con una magia, si libera di un uomo e batte da fuori, bersaglio grosso solamente sfiorato. La ripresa si apre con una Fulgor sempre accorta in difesa ma che prova anche a pungere in ripartenza. Bella combinazione al 10’ tra Marzio e Savasta che calcia a lato da buona posizione. Ancora Savasta protagonista, poco dopo l’ora di gioco, quando il suo destro viene respinto da Giordano. Il Gragnano si affida invece al talento di Gassama che sfiora per due volte il punto del vantaggio prima dopo un’azione personale, palla alta, poi su assist di Martone con il pallone che esce di un soffio a Figliola battuto. Al 35’ il portiere ospite sale un’altra volta in cattedra e dice di no al neoentrato Mansour, servito ancora da Martone. Quando oramai l’incontro sembra incanalato sui binari del pareggio, i gialloblù riescono a scardinare la retroguardia pugliese. Punizione laterale di Franco, mancino perfetto a tagliare l’area ed a premiare l’inserimento di Martone che di testa non lascia scampo a Figliola. Gioia irrefrenabile per il Capitano che colpisce sotto la sua Curva! 1-0 GRAGNANO! La Sporting alza il baricentro per cercare il pareggio ed il Gragnano subito la punisce. Guidone pesca in area Gassama, stop e destro a battere Figliola in uscita. 2-0 GRAGNANO! Sesta rete stagionale per il giovane attaccante guineano, autentica rivelazione del Campionato. Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità dando il via alla festa del popolo gragnanese. Il Gragnano sale così a quota quattordici punti in classifica e domenica sarà ospite del Nardò.

Gennaro De Stefano

© Copyright 2017 redazione, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI