SAVOIA-PIMONTE 8-0 (primo tempo 4-0)
MARCATORI: 8’, 24’ rig. e 40’ Esposito, 39’, 70’ e 88’ Caso Naturale, 68’ e 72’ Fava Passaro
SAVOIA (4-3-3): Gallo; Liguori, Riccio (63’ Sardo), Allocca, Panico; De Rosa (46’ Abbatiello), Liccardo (55’ Galizia), Palmieri (65’ Del Prete S.); Di Paola, Esposito (53’ Fava Passaro), Caso Naturale. A disposizione: D’Aquino, Di Girolamo. Allenatore Franco Fabiano
PIMONTE (3-5-2): Cirillo; Piscopo, Bandiogo, Sylla Elhadyi (51’ Miele); Coppola (73’ Iazzetta), D’Amaro (67’ Buonaurio), Perrino, Durazzo, Donnarumma (60’ Saldamarco); Cortiglia (71’ Cozzolino), Matrecano. A disposizione: Balzano, Grosso. Allenatore Giovanni Durazzo
ARBITRO: Pape Ousmane Diop di Caserta
AMMONITI: Cortiglia (P)
NOTE: Spettatori 200 circa. Angoli 14-1. Recupero 1’ pt e 5’st

In una piovosa mattina di gennaio va in scena allo stadio Giraud di Torre Annunziata il più classico dei testacoda: il Savoia, autentico dominatore del campionato con 46 punti in 17 giornate, ospita il Pimonte, fanalino di coda con soli 4 punti. Mister Fabiano coglie l’occasione di un match “facile” per attuare turn-over: dentro Gallo, Liguori, Panico, Allocca, Palmieri, riposo per Pezzella, Sardo, Del Prete, Di Girolamo e Pappagoda, oltre a Fava che si accomoda in panchina a beneficio di Esposito. Ed è proprio il neo-papà a sbloccare il match dopo soli otto minuti, scoccando in rete un potente destro su servizio filtrante di Di Paola. La differenza tra le due squadre è netta e al 24’ il Savoia trova il raddoppio: Sylla atterra in area Caso Naturale e l’arbitro indica il dischetto. Alla battuta del rigore va Esposito che calcia basso alla destra di Cirillo, che intuisce ma non può arrivarci. Al 37’ i padroni di casa vanno vicini al tris: cross dalla destra di Di Paola, Caso Naturale impatta al volo col destro ma centra il palo. Il capocannoniere del Savoia deve però attendere solo due minuti per trovare la tredicesima rete stagionale: il suo sinistro viene deviato prima dal portiere e poi dal palo e supera la linea nonostante il tentativo di Bandiogo. Nemmeno il tempo di mettere il pallone a centrocampo che il Savoia cala il poker con la tripletta personale di Esposito, lanciato in profondità ed abile ad incrociare il destro. La ripresa è poco più di accademia, col Savoia che tiene il possesso palla, provando qualche sortita offensiva che porta i padroni di casa a sfiorare più volte il gol, con l’occasione migliore che capita sui piedi di Galizia, che centra in pieno il palo. Dopo la metà della seconda frazione, però la capolista torna a scatenarsi e trova tre reti in meno di cinque minuti: due col neoentrato Fava e uno con Caso Naturale, con entrambi che siglano la personale doppietta. Per Caso Naturale arriva anche la tripletta a due dal novantesimo sull’ennesimo assist di Di Paola. Il fischio finale certifica il punteggio finale di 8-0, che mantiene il Savoia a +10 sull’Afragolese e permette ai bianchi di compiere l’ennesimo passo verso la Serie D.

Check Also

Serie D • Il muro pugliese non crolla: Savoia-Fidelis Andria termina 0-0

SAVOIA – FIDELIS ANDRIA 0-0 SAVOIA (4-3-3): Savini; Nives, Guastamacchia, Poziello, …