Eccellenza, spettacolo Savoia: al Giraud Puteolana schiantata con una manita

Scritto da il 12 novembre 2017
Print Friendly

SAVOIA-PUTEOLANA 5-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 36’ Caso Naturale, 70’ Fava Passaro, 75’ Riccio, 85’ Galizia, 92’ Esposito G.
SAVOIA (4-3-3): Pezzella; Sardo (90’ Palmieri), Riccio, Allocca, Del Prete; Pappagoda, Liccardo (93’ Morgillo), De Rosa (86’ Abbatiello); Di Paola (73’ Galizia), Fava Passaro (80’ Esposito G.), Caso Naturale. A disposizione: D’Aquino, Esposito F. Allenatore Antonio Barbera (squalificato Fabiano)
PUTEOLANA (4-2-3-1): Riccio; Carezza (73’ Guadagnuolo), Gargiulo, Manzi, Novelli; Inserra (84’ Serino), Gatta (93’ Vitagliano); Conte (86’ Chierchia), Carotenuto, La Montagna; Varone (73’ Marino). A disposizione: Rubino, Pastore. Allenatore Savio Sarnataro
ARBITRO: Stefano Striamo di Salerno
AMMONITI: De Rosa, Liccardo (S); Gatta, Inserra (P)
NOTE: Spettatori 1500 circa, di cui una settantina ospiti. Angoli 3-14. Recupero 1’ pt e 3′ st

Frattese e Casoria incappano in due sconfitte inaspettate contro Mondragone e Monte di Procida e quindi il Savoia ha una grande occasione per tentare una prima mini-fuga stagionale. Di contro, la Puteolana rigenerata dalla cura Savio Sarnataro (tre vittorie consecutive tra campionato e Coppa da quando è arrivato in panchina l’ex trainer del San Giorgio). I bianchi (con Fabiano ancora squalificato, in panchina siede il vice Barbera) devono rinunciare ad entrambi i terzini destri – Liguori infortunato ed Oliva squalificato – e schierano Sardo in quel ruolo con Pappagoda in mezzo al campo. Sarnataro risponde con un 4-2-3-1 con Conte, La Montagna e l’ex Carotenuto dietro Varone. La prima occasione del match arriva al minuto 11, quando De Rosa controlla il pallone al limite dell’area e calcia di destro, col pallone che termina alto non di molto. Il Savoia continua a spingere sull’acceleratore ed al 17’ va ad un passo dal gol: triangolo Fava-De Rosa-Fava, con l’ex Udinese che va al tiro colpendo la parte alta della traversa. La prima occasione per la Puteolana arriva alla mezz’ora di gioco, quando la punizione di Carotenuto viene deviata dalla barriera e termina a lato di poco. Passano pochi secondi e Di Paola prova a girarsi dall’altezza del dischetto ma colpisce debolmente e Riccio blocca. Il gol è nell’aria ed arriva al minuto 36, quando Caso Naturale brucia sullo scatto Carezza dopo la spizzata di Fava e col sinistro incrocia sul secondo palo portando in vantaggio i suoi. A quel punto i padroni di casa provano ad insistere alla ricerca del raddoppio e ci vanno vicinissimi al 41’, quando Riccio è miracoloso sul colpo di testa di Caso Naturale da distanza ravvicinata. L’estremo difensore si supera ancora una volta due minuti dopo con un’altra strepitosa parata sul colpo di testa di Fava. Il primo tempo si conclude dunque su un 1-0 che va strettissimo al Savoia, vicino al secondo gol in almeno tre nettissime occasioni. La ripresa non vede cambi nelle due squadre, ma vede una Puteolana più incisiva. I flegrei vanno ad un passo dal pareggio al 7’, quando Carotenuto pesca Varone tutto davanti al portiere: l’attaccante classe ‘99 dall’interno dell’area piccola centra però un incredibile palo. Gli ospiti si rendono ancora una volta pericolosi al 19’ con la girata di Carotenuto da centro area termina alto di un niente. Nel momento migliore della Puteolana, però, il Savoia trova il raddoppio ed è il primo gol in campionato di Dino Fava, che sul cross di Sardo compie una grande torsione di testa e manda in visibilio il Giraud. Passano cinque minuti ed i bianscoscudati trovano addirittura il 3-0: angolo di Liccardo che trova sul secondo palo un solissimo Riccio che, senza nemmeno saltare, fredda di testa il suo omonimo. A quel punto per il Savoia è accademia, ed i bianchi vanno vicini anche al quarto gol: colpo di testa di Fava respinto da Riccio, sulla ribattuta Galizia spara altissimo. Il poker era nell’aria ed arriva al 40’: punizione di Liccardo, Galizia taglia sul primo palo anticipando tutti ed insaccando ancora di testa. Al secondo minuto di recupero arriva anche il quinto gol: incursione di Del Prete, il cui diagonale viene respinto non benissimo da Riccio, la palla arriva ad Esposito che a porta vuota segna il più facile dei gol. Si conclude così il big match ed è festa grande al Giraud, che gioisce per un Savoia ora a +5 sul Casoria secondo ed a +6 su Frattese ed Afragolese.

© Copyright 2017 Giovanni D Avino, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info Giovanni D Avino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI