Eccellenza, il punto di Pasquale Lucignano

Scritto da il 19 settembre 2017
Print Friendly

Riprendiamo dopo la pausa estiva la rubrica di analisi dei due gironi di Eccellenza Campana. Colgo l’occasione per augurare a tutti gli sportivi campani e alle squadre dei due gironi un buon campionato all’insegna dei più sani principi dello sport. I campionati hanno visto già svolte le prime due giornate di gare e nei due gironi si iniziano a intravedere già le prime indicazioni sulle ambizioni delle varie squadre. Partiamo dal girone A dove quest’anno ci sono al nastro di partenza molte squadre che possono ambire alla promozione diretta o quanto meno al raggiungimento dei play-off . Sono tornate piazze importanti che non vedevano il calcio al massimo livello regionale da tanti anni come Casoria, Giugliano e Pozzuoli, il che fa presagire un girone ben equilibrato. Vedendo le rose allestite la griglia di partenza non può non comprendere in prima fila le corazzate Afragolese, Savoia e Puteolana 1902 , ma subito dopo ci sta un insieme di squadre ben allestite come San Giorgio, Casoria, C. Frattese, Giugliano e Sessana che sicuramente diranno la loro . Outsider vedo bene le  due neopromosse Maddalonese e il Monte di Procida e la stessa Mondragonese che è partita molto bene. Le altre cercheranno di fare un buon campionato per evitare la lotta per non retrocedere. Sarà comunque il campo a decretare come sempre poi le reali ambizioni di tutte le squadre e sicuramente ci potranno essere delle piacevoli sorprese e si prevede un campionato avvincente. Questa domenica  sono stato a vedere la partita San Giorgio –Monte di Procida e ho visto due squadre ben messe in campo con la squadra di casa che anche quest’anno ha allestito una compagine di buon livello con un bel mix tra giocatori di esperienza e giovani interessanti. Un allenatore al debutto in Eccellenza Ignudi che continua la buona tradizione degli allenatori campani preparati. Un in bocca al lupo quindi anche a tutti gli allenatori, categoria avvolte troppo bistrattata ma che denota sempre buona professionalità e competenza. Andando nel girone B anche qui si annoverano un gruppo di squadre blasonate che sicuramente hanno ambizioni di lottare per raggiungere la promozione o quanto meno i playoff. Tra queste l’Agropoli, del neo allenatore Ciro De Cesare già grande calciatore al quale auguro una altrettanto brillante carriera da mister, retrocessa dopo anni di serie D cercherà la risalita ed ha già iniziato bene con due vittorie consecutive. Di certo faranno la loro parte la Battipagliese , l’Audax Cervinara , Nola e Palmese per conquistare un posto nei Play off. Il Sorrento anche se è partita male dovrà riprendersi e lottare per la promozione diretta come ormai fa da sempre negli ultimi anni. Faiano e Valdiano si potrebbero inserire anche loro nella lista delle squadre che lotteranno per le zone alte della classifica. Una nota particolare a chi potrebbe essere la sorpresa del girone, il San Vito Positano, allenata da mister Apuzzo, un lusso per questa categoria, che darà sicuramente un surplus di esperienza utile alla squadra. Voglio concludere questo articolo con una nota sulla situazioni degli stadi e campi di gioco presenti in Campania. Purtroppo sono ben pochi quelli degni di questo nome e le società che fanno tanti sacrifici per allestire squadre di un certo livello sono costrette ad emigrare in altre piazze la domenica per poter giocare. Vorrei quindi sensibilizzare le autorità competenti affinchè possano risolvere questo annoso problema e far rivedere stadi pieni di gente che seguono i beniamini nelle proprie città.

© Copyright 2017 redazione, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI