SAVOIA-REAL FORIO 4-1 (primo tempo 2-0)

MARCATORI: 29′ Fava Passaro (S), 37′ De Rosa (S), 60′ Caso Naturale (S), 63′ Fava Passaro (S), 89′ Rubino (R)

SAVOIA (4-3-3): Pezzella; Sardo, Riccio, Di Girolamo, Del Prete; Pappagoda (81’ Del Prete S.), Liccardo, De Rosa; Galizia (57’ Di Paola), Fava Passaro (65’ Esposito), Caso Naturale (75’ Arenella). A disposizione: D’Aquino, Allocca, Palmieri. Allenatore Franco Fabiano

REAL FORIO (4-1-4-1): Mennella; Sirabella, Savio (20’ Calise), Conte, Iacono; Trofa; Filosa, Piccirillo, Castagna, Vitagliano (67’ Chiaiese); Rubino. A disposizione: Impagliazzo, Mazzella, Fiorentino, Onorato, Sannino. Allenatore Franco Impagliazzo

ARBITRO: Lucio Felice Angelillo di Nola

AMMONITI: Calise, Chiaiese (R)

NOTE: Spettatori 1000 circa. Angoli 6-3. Recupero 2’pt e 4’st

 

Dopo la Puteolana nei Quarti di Finale, ecco che il Savoia è chiamato ad un’altra rimonta in Coppa Italia: in un pomeriggio tutto sommato non freddo, al Giraud arriva il Real Forio, forte del 3-1 ottenuto all’andata al “Calise”. Per raggiungere il Nola in Finale, mister Fabiano schiera i suoi con la formazione titolare, eccezion fatta per Di Paola, che si accomoda in panchina a beneficio di Galizia. Il Savoia, conscio di dover rimontare un doppio svantaggio, si proietta subito in avanti e dopo meno di novanta secondi crea la prima occasione degna di nota: De Rosa si accentra e calcia di destro, trovando la respinta di piede di Mennella. Al 17° altra ottima risposta dell’estremo difensore biancoverde che si distende e blocca la girata in area di Fava. L’ex Udinese, però, è un vero rapace d’area e al minuto 29 sferra la zampata che porta in vantaggio i suoi: cross perfetto di De Rosa dalla sinistra, Fava si lancia in scivolata e prende in controtempo Mennella. Passano otto minuti ed il Savoia trova anche il raddoppio: Caso Naturale entra in area dalla sinistra e dopo un rimpallo serve De Rosa che dal limite dell’area piccola scarica in rete il destro del 2-0. Il Savoia pare controllare la gara, ma allo scadere della prima frazione il Forio ha due grandissime occasioni per riportarsi avanti nel punteggio complessivo: Pezzella prima si supera su Castagna e poi, sull’angolo seguente, devia sulla traversa il tiro da breve distanza di Piccirillo. Nel secondo tempo, il Savoia entra in campo un po’ distratto ma la qualità sopra la media degli avanti biancoscudati fa sì che alla prima occasione utile, i padroni di casa trovino il terzo gol: cross dalla destra del neo entrato Di Paola, che sul secondo palo trova tutto solo Caso Naturale che non può sbagliare. Il Savoia ormai viaggia sulle ali dell’entusiasmo e dopo tre minuti trova anche il poker: dopo un campanile alzato da un difensore ischitano, Fava di testa anticipa il marcatore e da due passi fredda Mennella: Real Forio tramortito dallo strapotere della corazzata oplontina. Al 23° il Savoia si divora il gol del 5-0: Esposito si invola tutto solo verso la porta di Mennella, ma il suo tiro è debole ed il portiere ospite respinge di piede. Il Forio ormai non c’è più ed il Savoia colleziona occasioni da gol: al 25° De Rosa va al tiro dal limite dell’area, sfiorando il palo alla destra della porta biancoverde; due giri di lancette dopo Mennella si supera deviando in angolo il gran colpo di testa di Di Paola su assist di Caso Naturale. Il Forio si fa vedere dalle parti di Pezzella al minuto 35, con Filosa che tenta un sinistro che però si perde sul fondo. Ad un minuto dal 90° l’episodio che può riaprire il match: Fabio Del Prete atterra Castagna in area e l’arbitro concede il rigore. Alla battuta va Rubino, che spiazza Pezzella e riporta i suoi ad un gol dalla qualificazione. I quattro minuti di recupero però non bastano ai ragazzi di Impagliazzo e quindi il Giraud può festeggiare l’accesso alla Finale, in programma il prossimo sette febbraio contro il Nola, che nell’altra semifinale ha avuto la meglio sul Picciola.

Check Also

Serie D • Il muro pugliese non crolla: Savoia-Fidelis Andria termina 0-0

SAVOIA – FIDELIS ANDRIA 0-0 SAVOIA (4-3-3): Savini; Nives, Guastamacchia, Poziello, …