Cavese double face: in dieci uomini cala il tris nella ripresa e liquida 3-0 il Pomigliano

Scritto da il 25 febbraio 2018
Print Friendly, PDF & Email

CAVA DE’ TIRRENI – (Servizio di Nello Bisogno) – Una Cavese dai due volti liquida i vesuviani del Pomigliano nella seconda parte del match con un netto 3 a 0, quando, inverosimilmente, risulta essere più efficace e concreta nonostante si ritrova a giocare con un uomo in meno. Al cinquantunesimo, infatti, il centrale difensivo della Cavese, D’Alterio, viene espulso per condotta violenta, verificatasi, oltretutto, inspiegabilmente a gioco fermo e con i padroni di casa in procinto di battere un calcio di punizione dal limite. Un comportamento deplorevole che andrebbe punito anche dalla società oltre che dal Giudice Sportivo, che sicuramente appiederà il difensore per una o più giornate. Tornando alla partita, decisivi gli innesti di De Rosa e del nuovo arrivato Iannini; i due veterani hanno dato l’apporto necessario e la carica giusta per la conquista dei tre punti. – LA CRONACA – Sin dai primissimi minuti, la Cavese della prima frazione di gioco appare contratta e in evidente difficoltà, una squadra che fa fatica a penetrare nella tre quarti avversaria, questo grazie anche al gioco aggressivo e al pressing degli ospiti che al 3’ si rendono pericolosi con un tiro di Padulano: la conclusione dell’attaccante vesuviano è neutralizzata quasi sulla linea di porta da Bisogno. I metelliani si fanno notare al 6’ con un tiro cross di Massimo dalla destra, ma la palla, forse anche toccata dal numero uno ospite, finisce sul fondo dopo aver scheggiato la traversa: il direttore di gara, però, non concede il tiro dalla bandierina. Al 34’. Su calcio d’angolo battuto da Padulano, gli ospiti si rendono ancora pericolosi con Romeo che di testa piazza la sfera di poco alta sulla traversa. La palla del possibile vantaggio per gli aquilotti arriva al 45’, ma Girardi, servito da Martiniello, sottoporta colpisce debolmente di testa e il portiere ospite blocca facilmente la sfera. Si va al riposo con il risultato ancorato sullo 0-0 e tra il bofonchiare della tifoseria che non apprezza la prova sin qui esibita dai propri beniamini.

Nel secondo tempo la musica cambia, e questo anche grazie al cartellino rosso che D’Alterio rimedia nei primi minuti della ripresa. A gioco fermo e con Manzo pronto a battere un calcio di punizione dal limite, l’esperto difensore aquilotto rifila una manata al più giovane avversario, il classe ’98 Pisani, sotto lo sguardo dell’assistente di linea che segnala l’accaduto all’arbitro e lo espelle. La squadra si scuote e grazie anche all’inserimento di De Rosa s’insedia in pianta stabile nella tre quarti avversaria. Al 53’ Martiniello, sotto porta, manca di poco la marcatura: Caparro para e salva la propria rete. Al 60’ su spizzicata di De Rosa Martiniello va ancora vicino al goal: il portiere ospite devia in angolo la sfera. E’ la prova generale del goal, che arriva puntualmente un minuto dopo, al 61’: Manzo batte un tiro dalla bandierina che il portiere devia sul palo, la palla arriva sui piedi di Martiniello che questa volta fa centro. Espode il “Lamberti”. Vantaggio per la Cavese e tutto da rifare per gli ospiti, che però perdono la bussola e cedono sotto i colpi degli aquilotti. Al 69’, infatti, ancora su tiro dalla bandierina di Manzo, la Cavese raddoppia con Martiniello che realizza, così, la doppietta personale. Il Pomigliano prova ad accorciare le distanze nei minuti finali con l’unica azione pericolosa della seconda frazione di gioco: Marotta da buona posizione calcia a rete ma Bisogno è attento e devia in angolo la sfera. La Cavese, però, ormai è padrona del campo e s’incunea spesso negli spazi lasciati vuoti dagli ospiti nel tentativo di recuperare. Al 92’, infatti, Iannini lancia De Rosa in contropiede che a tu per tu con il portiere manca il tre a zero calciando su di esso la palla. Un minuto dopo, però, l’ex capitano aquilotto non fallisce il bersaglio e cala il tris: Fella scatta in contropiede sulla sinistra e quasi sul fondo mette al centro per l’accorrente De Rosa, che questa non fallisce il bersaglio e fissa il punteggio sul 3-0 finale. Al termine dei cinque minuti di recupero il sig. Boscarino di Siracusa fischia la fine dell’incontro. Per la cronaca segnaliamo anche il cartellino rosso per Romeo, espulso nei minuti finali per fallo da tergo su Fella lanciato a rete. La Cavese vince e mantiene inalterata la distanza dal Potenza. Per la prossima sfida di campionato, intanto, gli aquilotti dovranno vedersela in trasferta contro il Picerno.

Nello Bisogno

© Copyright 2018 Aniello Bisogno, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info Aniello Bisogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

CONDIVISIONI