Cavese, amara sconfitta nel deserto del “Lamberti”: La Vetta S’Allontana

Scritto da il 12 febbraio 2018
Print Friendly

CAVA DE’ TIRRENI – (Servizio di Nello Bisogno) – In un Simonetta Lamberti deserto (vietato ai sostenitori metelliani dopo i fatti di Sarno), il Cerignola si aggiudica il big match del girone H con un velenoso e beffardo due a uno ai danni di una Cavese volenterosa, ma al tempo stesso sciupona e superficiale. L’uscita per infortunio di Lame e le scelte tecniche di mister Bitetto, a nostro avviso, sono la chiave di lettura per questa sconfitta.

LA CRONACA – La Cavese si approccia bene alla gara e dopo appena tre minuti si porta al tiro con Massimo, servito al limite dell’area da Girardi: la palla esce di poco al lato. Gli ospiti replicano al 10’ approfittando di un errore difensivo di Fabbro: Carannante ruba palla e costringe Bisogno in angolo. Due minuti dopo, al 12’, è la difesa ospite che, su attacco dei metelliani, rinvia male: Fella ne approfitta e con un tiro al volo piazza sul fondo la sfera. Al 17’ è Girardi che di testa mette la palla sul fondo. La Cavese spinge sull’acceleratore e intorno alla mezz’ora Massimo, da buona posizione e su invito di Girardi, alza troppo la Mira. Al 38’ Massimo restituisce l’assist a Girardi che di testa costringe Maraolo alla respinta, poi la difesa ofantina perfeziona il salvataggio e mette in angolo. Al 38′, sul conseguente tiro dalla bandierina di Manzo, Martiniello sotto porta non sbaglia e con un piattone deposita in rete la palla dell’1-0. Al 42′, come anticipato sopra, durante un contrasto in area con Ciano, che commette fallo, Lame s’infortuna a una spalla ed è costretto a lasciare il campo. Mister Bitetto effettua una doppia sostituzione, mandando in campo Logoluso e Gorzegno al posto di Lame e Massimo: “per la Cavese la luce si spegne”. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine del primo tempo.

Nella ripresa i metelliani calano di concentrazione e gli ofantini ne approfittano per ribaltare il risultato. Il pareggio degli ospiti arriva al 62’ grazie a un errore di tutto il pacchetto difensivo metelliano (orfano di Lame): il portiere Bisogno esce a vuoto e Morra, con un tiro cross di esterno destro, beffa tutti e fa 1-1. La Cavese prova scuotersi e ci prova al 68’ con una punizione di Manzo, intercettata dalla barriera e parata a terra dal numero uno pugliese. Al 73’ il Cerignola raddoppia e beffa gli aquilotti: con un lungo spiovente dalle retrovie Morra serve Longo che stoppa con eleganza la sfera e, dopo aver fuori il diretto avversario, s’invola verso l’area metelliana e, grazie anche alla titubanza di Bisogno, con un pallonetto fissa il punteggio sul definitivo 1-2. Questa volta non bastano, infatti, i restanti minuti di gioco e l’extra time per raddrizzare la Partita. Dopo sei minuti di recupero il sig. Giordano di Novara mette fine alla contesa. Prima del fischio di chiusura, però, al 94’ l’arbitro espelle Morra per proteste. A partita conclusa, invece, il direttore di gara espelle Marruocco, per la Cavese, e Di Bari, per il cerignola. Nel guadagnare gli spogliatoi, infatti, fra i due volano spintoni e qualche parola di troppo, il sig. Giordano vede ed espelle entrambi. Per la Cavese la vetta si allontana: ora il Potenza è a più sette. Domenica prossima gli aquilotti in trasferta in Puglia, affronteranno il San Severo.

Nello Bisogno

TABELLINO di CAVESE-CERIGNOLA 1-2

Cavese: Bisogno, Lame (43′ Logoluso), Garofalo, Manzo, Fabbro (82′ Tripoli), D’Alterio, Frezzi, Massimo (43′ Gorzegno), Girardi, Fella (79′ Oggiano), Martiniello (88′ De Angelis). A disposizione: Marruocco, Marino, Mincione, Favasuli. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Audace Cerignola: Maraolo, Cappellari, Di Bari (88′ Allegrini), Ciano, Donnarumma (58′ Russo L.), Russo S. (58′ Morra), Moro, Carannante, Loiodice, Longo, Louzada (67′ Maiorano). A disposizione: Abagnale, Ngom, Matere, Cianci. Allenatore: Teore Grimaldi.

Arbitro: sig. M. Giordano di Novara; Assistenti: sig.ri Torresan di Bassano del Grappa e Ceolin di Treviso

Reti: 38′ Martiniello (C), 62′ Morra, 73′ Longo.

Note: Ammoniti: Gorzegno, Manzo, Fabbro (C); Ciano (AC). Espulsi: al 95′ Morra (AC) per proteste, Marruocco (C) e Di Bari (AC) a fine gara. Angoli: 2-2. Recupero: 2′ pt, 6′ st.

© Copyright 2018 Aniello Bisogno, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info Aniello Bisogno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI