Calcio a 5, semifinali scudetto: il Napoli cede al Pescara in gara-1. A Cercola termina 6-3 per gli abruzzesi

Scritto da il 19 maggio 2017
Print Friendly

A Cercola va in scena il grande futsal: nel palazzetto dello sport della cittadina alle porte di Napoli ci si gioca un posto nella finale scudetto. La Lollo Caffè Napoli C5, dopo aver eliminato Imola nei Quarti di Finale, ospita in Gara-1 delle semifinali dei Playoff il Pescara, con le due squadre che si affrontano per la quarta volta in stagione: i precedenti arridono agli abruzzesi, usciti vincitori da tutte e tre le sfide stagionali (due in campionato e la semifinale di Winter Cup). Cipolla schiera il quintetto con Leandro tra i pali, De Luca, Fornari, Manfroi e Bocao, mente Colini, costretto a fare a meno per squalifica della stella Borruto, risponde con Capuozzo, Ghiotti, Caputo, Salas e Morgado. A sbloccare il match è però un subentrato, Chimanguinho, che al minuto 4.29 scarica un sinistro sotto il sette freddando Leandro. Nonostante lo svantaggio, la prima parte di gara è tutta appannaggio del Napoli, che sfiora il pareggio in più occasioni, come al minuto intorno al minuto 10, coi due pali colpiti in pochi secondi prima da Crema e poi da De Bail. Il Napoli attacca a spron battuto per tutto il primo tempo, col Pescara che solo raramente si affaccia dalle parti di Leandro, è la situazione più pericolosa è il palo esterno colpito da Rosa a poco più di due minuti dal duplice fischio. Il primo tempo si chiude dunque sullo 0-1 a favore del Pescara, ma con gli azzurri che devono recriminare per le tante occasioni sprecate davanti a Capuozzo. Inizia la ripresa e dopo 1.28 ecco l’episodio che può cambiare il match: Bocao ferma con le mani un cross in area e l’arbitro decreta rigore per il Pescara ed espulsione del giocatore del Napoli. Dal dischetto va Cuzzolino che non fallisce il raddoppio. Il doppio svantaggio non abbatte gli uomini di Cipolla, che dopo un minuto e mezzo accorciano le distanze col sinistro angolato di De Bail. La partita è vivissima e – a cavallo del sesto minuto – arrivano addirittura due gol, uno per parte: prima Chimanguinho trova l’1-3 per gli ospiti, poi Davì ristabilisce immediatamente l’unica lunghezza di svantaggio. Ma Chimanguinho è un’autentica furia e al minuto 8.26 trova la tripletta personale che vale il 2-4 per il Pescara (non perfetto Leandro che si fa passare il pallone sotto le gambe). Il Napoli a questo punto tenta ancora a riversarsi in avanti, utilizzando il portiere di movimento, ma gli abruzzesi trovano anche il 5-2 con Salas che calcia a porta sguarnita. Prima del triplice fischio, c’è tempo per aggiungere sul tabellino altre due reti, una per parte: prima Milucci accorcia le distanze, poi Cuzzolino sigla il 6-3 con cui termina il match. In seguito a questa sconfitta, la squadra di Cipolla per cullare il sogno scudetto dovrà tentare l’impresa in terra abruzzese il prossimo mercoledì.

© Copyright 2017 Giovanni D Avino, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info Giovanni D Avino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI

Warning: syntax error, unexpected '(' in Unknown on line 27 in /web/htdocs/www.ilcorrieredelpallone.it/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/browscap/browscap-php/src/phpbrowscap/Browscap.php on line 769

Catchable fatal error: Argument 1 passed to phpbrowscap\Browscap::resortProperties() must be of the type array, boolean given, called in /web/htdocs/www.ilcorrieredelpallone.it/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/browscap/browscap-php/src/phpbrowscap/Browscap.php on line 809 and defined in /web/htdocs/www.ilcorrieredelpallone.it/home/wp-content/plugins/wp-statistics/vendor/browscap/browscap-php/src/phpbrowscap/Browscap.php on line 867