Avellino-Palermo 1-3: non arriva la svolta per i Lupi

Scritto da il 25 novembre 2017
Print Friendly

AVELLINO – PALERMO 1-3

Avellino (3-5-1-1): Lezzerini; Ngawa, Migliorini, Marchizza (57′ Laverone); Molina, Paghera (51′ Bidaoui), Moretti, D’Angelo, Falasco; Ardemagni (62′ Asencio); Castaldo. A disp.: Radu, Iuliano, Kresic, Camara’, Gliha, Evangelista, Suagher. All. Novellino

Palermo (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahore’, Jajalo, Chochev (46′ Szyminski), Aleesami; Coronado (81′ Murawski); Nestorovski (85′ La Gumina). A disp.: Maniero, Pomini, Accardi, Trajkovski, Embalo, Fiordilino, Santoro, Petermann. All. Tedino

Arbitro: Nasca

Guardalinee: Margani-Capaldo

Quarto uomo: Vigile

Ammoniti: 45′ Paghera (A), 68′ Migliorini (A)

Espulsi: 42′ Cionek (P)

Marcatori: 36′ Molina aut., 48′, Gnahore’ (P), 80′ Nestorvski (P), 81′ Molina (A)

Rec: 4′ pt; 4′ st

Al “Partenio-Lombardi” arriva il Perrotta di mister Tedino. I biancoverdi a secco di vittorie sono chiamati a portare a casa i 3 punti contro un Palermo finora imbattuto in trasferta. Il recente chiarimento tra la tifoseria ed il presidente Taccone ha messo un freno alla già minata serenità ambientale. Il massimo dirigente biancoverde ha promesso massimo impegno ed ha aperto la porta all’azionariato popolare. Mister Novellino propone un 3-5-1-1 e dal primo minuto rinuncia all’intraprendente Bidaoui per un attacco tutto inedito e schiera l’acciaccato Ardemagni a supporto di Gigi Castaldo. A centrocampo è ancora emergenza. Mister Novellino dispone Molina, Paghera, Moretti, D’Angelo e Falasco.

L’unico reparto a non preoccupare è la difesa rappresentata da Migliorini al centro supportato sugli esterni da Ngawa e Marchizza. Mister Tedino risponde con un modulo a specchio affidandosi in attacco a Nestorvski supportato da Coronado. In mediana il tecnico rosanero si affida al Rispoli, Gnahore’, Jajalo, Chochev ed Embalo. In difesa si dispone il trio Cionek-Struna-Bellusci. Inizia la gara. Il Palermo prova ad impensierire i padroni di casa. Al 6′ Coronado calcia dalla distanza. Lezzerini blocca a terra. Al 10′ è sempre Coronado a tentare la conclusione dal limite. Lezzerini salva in extremis. Al 18′ prova a rispondere Moretti con un tiro dalla distanza ma spara alto. Al 20′ è Molina a provarci dalla stessa posizione. La palla finisce fuori. Al 27′ clamorosa occasione per i padroni di casa. Molino crossa in area. D’Angelo intercetta e calcia ma la palla si stampa sul muro avversario. Al 36′ arriva io vantaggio rosanero ma su autogol di Molina. Al 42′ viene esilio Cionek per un brutto fallo su D’Angelo al limite dell’area. Al 44′ Moretti calcia di potenza dalla distanza. La palla finisce fuori di poco. Nonostante l’uomo in meno L’Avellino va di nuovo in svantaggio. Al 48′ Gnahore’ avanza dalla destra e calcia. Lezzerini nulla puo’. Al 60′ Ardemagni s’invola in area e tutto solo davanti al portiere non approfitta e spedisce fuori. Al 64′ Coronado ci prova dalla distanza ma la conclusione è troppo debole e Lezzerini blocca a terra senza difficoltà. All’80’ arriva il terzo gol del Palermo. A metterci la firma è Nestorvski. All’81 L’Avellino accorcia le distanze con Molina. I biancoverdi tentano in tutti i modi di ribaltare il risultato ma senza successo. La gara finisce con il risultato di 3-1 per gli ospiti. La squadra di casa abbandona il campo fischiata dal suo pubblico.

Stefania Fina

© Copyright 2017 redazione, All rights Reserved. Written For: Il Corriere del Pallone

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONDIVISIONI